Una nuova pista per l'Aeroporto di Firenze
martedì, ottobre 17, 2006
 
A REPORT SU RAI 3 SI PARLA DELL'AEROPORTO DI FIRENZE

http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%5E1068662,00.html

dal minuto 13 e mezzo al minuto 18 e mezzo circa

GIOVANNA CORSETTI (fuori campo) Restiamo ancora a Linate, ma questa volta appena fuori l’aeroporto. Nel 2004 ci eravamo occupati del progetto ellisse, noto come l’ufo, il grande centro commerciale di 45 mila metri quadrati che doveva sorgere a 25 metri dalla pista di Linate. Allora Vito Riggio, presidente dell’Enac, disse no all’ellisse e no fu. Ma ora c’e’ Firenze.

ORNELLA DE ZORDO - Capogruppo Unaltracittà/unaltromondo L’aeroporto di Firenze è praticamente accerchiato da tutta una serie di insediamenti.

CITTADINO DI CASTELLO La prima cosa che si vede sono proprio in testata i palazzi di Castello. Quello è il Centro delle Poste, il palazzo nero, più a sinistra è l’IPER COOP. Laggiù c’è il Polo Universitario Scientifico, lo stanno ancora edificando ed è vicinissimo alla pista dell’aeroporto. Questa qui, di fronte a noi, è la pista dell’aeroporto.

GIOVANNA CORSETTI (fuori campo) Tra palazzi universitari e supermercati, in mezzo c’e’ una pista di poco piu’ di 1600 metri, con dietro la montagna e davanti l’autostrada a11 Firenze mare. Ogni misura e’ presa al pelo, basta un errore minimo o un imprevisto per finire col muso sull’asfalto e il gard rail dell’autostrada. Ed e’ gia’ successo, nel ’97. Secondo il comune di Firenze, intorno a questa pista puo’ starci ancora qualcos’altro.

ORNELLA DE ZORDO- Capogruppo Unaltracittà/unaltromondo Ora, l’ultimo pezzettino che apparentemente adesso è ancora verde, quello dove ora ci troviamo, verrà urbanizzato pesantemente perché c’è già una convenzione col comune di Firenze da parte del proprietario, Fondiaria, che è nientemeno che Salvatore Ligresti, il quale può costruire su questa striscia parallela alla pista un milione e trecentomila metri cubi di cemento.

GIOVANNA CORSETTI (fuori campo) Secondo le norme Icao, per avere aeroporti sicuri fino a 300 metri dalla pista non si dovrebbe costruire nulla, poi solo costruzioni molto basse e distanziate, altrimenti si e’ costretti ad atterrare così.

CITTADINO CASTELLO La gente ha paura, abbassa il capo quando lo vede passare. Ci credo io che abbassano il capo…

GIOVANNA CORSETTI (fuori campo) A Firenze, allora, per star nelle leggi aeroportuali, hanno contato ben bene i metri e rotella alla mano a metro trecento uno…

CITTADINO CASTELLO Dove si cominciano a vedere le gru verrà tutto edificato.

GIOVANNA CORSETTI (fuori campo) Il 18 aprile 2005, Salvatore Ligresti, Presidente di Fondiaria Sai, ha stipulato una convenzione con il comune di Firenze per realizzare la piu’ grande opera urbanistica del dopoguerra, un miliardo di euro l’investimento, termine lavori 2014. Ma, corregge Ligresti ,“faremo prima, c’e’ ampia disponibilità di bilancio” . Bilancio che in realtà non dovrebbe essere lui a firmare avendo perso i requisiti di onorabilità, in seguito alle condanne, confermate in cassazione, per corruzione riguardo agli appalti della metropolitana di Milano, l’accordo Eni-Sai e qualcos’altro.

ORNELLA DE ZORDO- Capogruppo Unaltracittà/unaltromondo Questa urbanizzazione non risponde ad una richiesta, a un bisogno della città, ma semplicemente ad un grandissimo affare che Ligresti può fare e dunque gli è stato dato il permesso di costruire e poi la domanda che noi ci siamo posti è: ma chi ci andrà in questo milione e trecento metri cubi di cemento? Abbiamo saputo che la Provincia di Firenze, ma anche la Regione, hanno già detto che sposteranno qui i loro uffici. Insomma, viene da dire che qui il pubblico paga, in senso lato, 2 volte Ligresti, gli fa fare 2 volte un affare: uno perché gli consente di costruire, due perché va a comprare degli immobili che certo non sarebbero così appetiti da tutta queste folle che vogliono venire ad abitare qui vicino all’aeroporto.

GIOVANNA CORSETTI (fuori campo) Gli aeroporti sono rumorosi, molto, a volte troppo.

CITTADINO CASTELLO Bisogna stare zitti quando passa un aereo e si dice “aspetta un attimo, passa l’aereo; ecco, è passato, ora riparlami”. Fanno un tale casino- scusate la parola – che non è vivibile.

GIOVANNA CORSETTI (fuori campo) Non secondo le amministrazioni fiorentine, che hanno previsto di trasferire qui i loro uffici.

ORNELLA DE ZORDO- Capogruppo Unaltracittà/unaltromondo Una notizia degli ultimi giorni: Ligresti ha anche acquistato il 2% delle azioni dell’aeroporto stesso. Dunque, come dire, Ligresti ha veramente messo le mani sulla città.

VITO RIGGIO- Direttore Generale Enac Noi non possiamo impedire alle autonomie della città di presentare progetti che per altro abbiamo già avvisato essere in forte contrasto con la possibilità di espansione di un aeroporto che è già molto stretto, ma anche lì senza il parere dell’ENAC non si potrà costruire niente, a meno che non si preferisca chiudere l’aeroporto.

GIOVANNA CORSETTI Sa che il cantiere e’ gia’ stato aperto?

VITO RIGGIO, Direttore Generale Enac Noi abbiamo fatto presente che il codice della navigazione è in funzione, quindi chiunque abbia cantierato prima che sia stato completato lo studio sul rischio lo ha fatto a proprio rischio e pericolo dal punto di vista anche delle responsabilità.











Vedi il video dal minuto 13 e mezzo al minuto 18 e mezzo circa.
 
Comments: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

FIRMA LA PETIZIONE! - SIGN THE PETITION!
petitiononline.com/FLRpista

Come firmare la petizione


IL PROGETTO
Schematizzazione del progetto
F.A.Q.: Qualche domanda sull'iniziativa
Info e Contatti

LA STAMPA SULLA PETIZIONE
Intervista RadioFiesole
Nove da Firenze
The Florence Newspaper
MD80.it
Comunicati.net
toscanaoggi.it
greenreport.it

FORUM IN CUI SE NE DISCUTE
aviazionecivile.it
MD80.it
Report(raitre)
politicaonline.net
italia.firenze.discussioni
italia.prato.discussioni
it.hobby.viaggi
zingarate.com

ARCHIVIO
luglio 2006
ottobre 2006
novembre 2006